mercoledì 18 novembre 2020

Lo scienziato del colore - Wassily Kandinskij - inBREVE

 



Piccolo cenno sulla vita:

Wassily Kandinskij (o Kandinsky) fu pittore, incisore, teorico dell'arte e filosofo russo. Nasce a Mosca il 4 dicembre 1866 ed è uno dei più famosi ed influenti artisti del XX secolo, nonché massimo esponente dell'arte astratta. Nel 1871 si trasferisce con la sua famiglia ad Odessa, dove frequenta il liceo classico. Qui ad Odessa, imparò a suonare il violino e il pianoforte per poi studiare diritto ed economia all’università di Mosca con eccellenti risultati. Riceverà poi l’offerta di una cattedra di diritto romano all’università di Dorpat, in Estonia. La sua passione e competenza musicale avrà una forte influenza sui suoi dipinti e sul suo stile pittorico.



“Composizione VII” 

Questo che vedi può essere definito il suo primo acquerello astratto che dipinse nel 1910 e sperimentò così un linguaggio diverso da quello figurativo tradizionale che tutti i suoi pittori contemporanei utilizzavano. Una delle primarie esigenze del pittore era dare un senso alle sue composizioni, decise quindi di organizzare gli elementi sulla superficie del dipinto (ma non affatto in modo casuale). Infatti in assenza del realismo e della realtà che detta un criterio compositivo di forme e di colori, Kandinskij utilizzò un proprio ordine formale mai utilizzato prima. L’artista utilizzò così le sue competenze di musicista per organizzare le sue strutture visive.


“Il cavaliere azzurro”

Il soggetto di questo celebre dipinto di Wasilij Kandinskij è tratto dalla tradizione russa e del medioevo tedesco. Infatti in queste culture sopravviveva il mito del cavaliere che combatte il male affrontando prove molto pericolose. Questa figura eroica rappresentava così il simbolo della lotta fra il bene e il male. Inoltre il colore blu era considerato da Kandinskij il simbolo della spiritualità. Fu dipinto nel 1903 ed è uno dei suoi primi quadri, ciò si evince dall'essenza di astrattismo del dipinto, che, se pur "sfocato" rappresenta una scena tratta dal mondo reale.



"Composizione VIII"

 Questa tela dimensioni 140 x 200 cm è del 1923. Con questo quadro il pittore inizia a trovare una regolarità matematica e geometrica nel suo lavoro, attribuendo un significato preciso ad ogni forma e ad ogni colore, fino a elaborare una vera e propria teoria che pubblicherà poi nel suo libro: "Lo Spirituale nell'Arte". Ogni linea di questo quadro ha un significato psicologico: le linee triangolari rappresentano tensione e ansia, quelle orizzontali rappresentano un sentimento di calma e tranquillita, quelle circolari rappresentano movimento e azione, e così via... Kandinsky riteneva inoltre che ogni forma e ogni colore avessero un collegamento con la musica, quasi un rapporto di sinestesia, cioè di collegamento fra sfere sensoriali apparentemente differenti. In questo dipinto si può infatti immaginare che ogni forma e ogni  macchia di colore abbiano un significato anche musicale, un ritmo e un'armonia, come se fossero un suono cristallizzato dentro la tela.



Studio sul colore: “quadrati con cerchi concentrici”

Questo che vedi non è un vero e proprio dipinto, possiamo definirlo uno studio quasi scientifico del colore. Questo acquerello del 1913, oggi conservato presso la Lenbachhaus di Monaco di Baviera, è tra gli studi più conosciuti di Kandinsky. Secondo l’artista, il colore costituiva la più profonda anima dell’immagine. Proprio da qui nasce il desiderio di indagare sul contenuto emotivo dell’espressione del colore, tramite la realizzazione di numerosi esperimenti: in questo caso, l’obiettivo del pittore era testare differenti combinazioni di colori per valutare e considerare le emozioni che provocavano nello spettatore 

sabato 31 ottobre 2020

Presentazione del blog!

 

Presentazione del blog:

Ciao a tutti, sono Riccardo: il creatore di questo blog. Vivo vicino a Torino e frequento il liceo artistico, da ciò si può dedurre che mi piaccia l’arte, dire che mi piace l’arte è però riduttivo; mi spiego meglio: adoro la pittura, i quadri e i segreti che contengono al loro interni, mi piace studiare la vita degli artisti e leggere i loro pensieri. Mi piace molto la musica, lo spettacolo in generale, ma su questo blog non parlerò di questo, parlerò esclusivamente dell’arte visiva: pittura, scultura, architettura.

A chi è rivolto il blog?

A tutti: da chi vuole avere informazioni su un determinato quadro  a chi deve fare una ricerca scolastica , o semplicemente a chi interessa il mondo artistico .

 

Quindi… se tutto ciò ti interessa ti consiglio di rimanere aggiornato su questa pagina !!!!!