martedì 26 gennaio 2021

I coniugi Arnolfini - Jan van Eyck - inBREVE

 


Ci troviamo davanti ad una delle opere più importanti della pittura fiamminga nonché la più misteriosa. Stiamo parlando dei Coniugi Arnolfini di Jan van Eyck. Questo dipinto è un olio su tavola (81,80×59,40 cm) del 1434 ed è oggi conservato nella National Gallery di Londra.

Chi sono i Coniugi Arnolfini?

A sinistra vi è Giovanni Arnolfini che era un mercante di Lucca molto ricco e abile nel commercio. A destra invece vi è sua moglie ovvero Costanza Trenta. I due si sono sposati nel 1426 e sono stati insieme fino al 1433 ovvero l’anno della morte di Costanza Trenta.

Perché è uno dei dipinti più importanti della pittura fiamminga del 400’?

Perché si tratta di un dipinto richiesto e realizzato privatamente, non come facevano altri artisti (basta pensare a Bosch) che dipingevano l’influenza della religione cristiana sul popolo.


Descrizione

I due coniugi sono in posizione eretta e si tengono la mano, la loro posizione è seria e cerimoniale anche per simboleggiare la morte della sposa. L’uomo accenna un leggero gesto vero lo spettatore che può essere interpretato come un saluto o come una benedizione. La donna invece ha la mano sul grembo per rappresentare una possibile gravidanza. La stanza sembra essere una stanza matrimoniale, questa è ricca di oggetti rappresentati in modo realistico e assai dettagliato, basta vedere la vetrata in alto a destra, il lampadario oppure le venature del pavimento in legno. L’elemento più importante e speciale del dipinto è sicuramente lo specchio convesso e circolare che ci mostra ciò che succede davanti ai due sposi, si vedono chiaramente due figure umana delle quali si è ipotizzato che una possa essere il pittore stesso. Ai piedi dell’opera vi è un cagnolino, non messo per riempire lo spazio bensì per rappresentare fedeltà. Ai tempi avere un cane tra coppie di nobili era simbolo di prosperità del matrimonio e di fedeltà reciproca.

dettagli :






Nessun commento:

Posta un commento

Potrebbe interessarti anche:

Arte Rubata - inBREVE

  Oggi vi propongo una carrellata di opere d’arte rubate, delle quali, ancora oggi non si sa niente…iniziamo… I Papaveri – o “Vaso e Fiori” ...