ecco l'articolo che stai cercando:

Artemisia Gentileschi - inBREVE

Jasper Johns - inBREVE

 



Piccolo cenno sulla vita:

Jasper Johns, uno dei pittori americani più importanti ed influenti del ventesimo secolo, nasce nel 1930 ad Augusta, Georgia; i genitori si separano molto presto e Jasper cresce nel Sud Carolina, sballottato tra i familiari. Dotato di spirito artistico inizia a disegnare da bambino e già dall'età di cinque anni diceva di voler diventare un pittore. Frequenta la University of South Carolina a Columbia per tre semestri, dove i suoi insegnanti d'arte gli consigliano di trasferirsi a New York, cosa che fece alla fine del 1948 anche per fuggire alla difficile situazione familiare. A New York Jasper Johns per vivere lavora come fattorino mentre visita numerose mostre e frequenta la Parsons School of Design. Jasper Johns è l’inventore di un nuovo stile che in seguito contribuirà alla nascita di vari movimenti artistici come la Pop Art, l’arte Minimal e l'Arte Concettuale.


“Flag”

La bandiera statunitense, dal colore originale, si trova al centro di una grande campitura arancione. La superficie diventa spazio di un ready-made bidimensionale con il soggetto posto nella metà superiore della tela. Le azioni New Dada di Jasper Johns furono quelle di rappresentare il simbolo americano con tecniche diverse e in contesti di vario tipo.


“Bersaglio con quattro facce”

Osservando con attenzione quest’opera, si nota la carta da giornale che l’artista ha utilizzato per creare il collage che rappresenta il primo strato della tela. La tecnica dell’encausto gli ha consentito di dar vita ad una superficie davvero tattile, che rivela il processo – lento e misurato – con cui ha creato l’opera. I volti sono stati creati con la tecnica della colata di gesso nel corso di diversi mesi. Come modello, Johns si è rivolto ad un amico e vicino di casa. Essendo stati tagliati a livello degli occhi, i volti risultano astratti, diventando una sorta di striscione sopra il bersaglio.


“Mappa”

Johns ha detto che era interessato a "l'idea di conoscere un'immagine piuttosto che vederla semplicemente fuori dall'angolo del tuo occhio". La mappa degli Stati Uniti, nella sua ubiquità e iconicità, è "vista e non guardata, non esaminata". Preservando le proporzioni complessive del paese e la forma dei suoi stati, l'energica applicazione della vernice da parte di Johns sovverte le convenzioni della cartografia. La mappa invita a un'attenta ispezione perché il suo contenuto è familiare e immaginario.

Commenti