venerdì 29 gennaio 2021

La Libertà che guida il popolo - Eugène Delacroix

 


“La libertà che guida il popolo” è un dipinto ad olio su tela 260x325cm del pittore Eugène Delacroix considerato uno dei maggiori esponenti del Romanticismo francese. Il dipinto è del 1830 ed è oggi conservato al museo del Louvre a Parigi.

Euegène Delacroix



Il quadro rappresenta un evento storico, perciò è necessario, prima di parlare dell’opera, capire il contesto storico in cui si svolge la scena.

Nel 1829 il re di Francia Carlo X di Borbone affidò la guida di un governo clerical-reazionario a Jules de Polignac. Il governo diJules de Polignac era molto rigida e autoritaria, rimise addirittura in vigore la censura.  I Parigini, infuriati dal 27 al 29 luglio 1830 ovvero le cosiddette «Tre Gloriose Giornate», si ribellarono contro l'autorità e alzarono le barricate nelle strade della capitale francese: con il trionfare dell'insurrezione, Carlo X fu costretto a licenziare i suoi ministri e a ritirarsi dalla politica.

Descrizione:

Nella scena sono rappresentate tutte le classi sociali del popolo francese unite nella rivoluzione, a guidare la rivolta è Marianne, ovvero la personificazione della Francia, la quale impugna la bandiera francese un fucile con baionetta. Alla sua destra vi è un giovane combattente armato di due pistole mentre sinistra (secondo alcuni studiosi) vi è un personaggio che potrebbe essere proprio Delacroix. La struttura è piramidale e i colori utilizzati sono prevalentemente il rosso, il blu, e il bianco ovvero il tricolore francese. Vi è inoltre una sorta di climax ascendente: alla base vi sono i corpi dei cittadini deceduti, nella fascia centrale invece vi sono i cittadini che ancora stanno combattendo, mentre in alto, la figura più luminosa è Marianne che rappresenta una sorta di guida per il popolo e un esempio di vittoria e trionfo.

Dettagli:





Nessun commento:

Posta un commento

Potrebbe interessarti anche:

Arte Rubata - inBREVE

  Oggi vi propongo una carrellata di opere d’arte rubate, delle quali, ancora oggi non si sa niente…iniziamo… I Papaveri – o “Vaso e Fiori” ...