lunedì 25 gennaio 2021

"Nascita di Venere" - Sandro Botticelli - inBREVE

 


La nascita di Venere è un dipinto a tempera su tela di lino 172-278 cm del 1485, di Sandro Botticelli. Questo capolavoro è ancora oggi perfettamente conservato e si trova nella Galleria degli Uffizi a Firenze.

Quest’opera si rifà alla stessa primavera di Botticelli, è considerata la sua opera più bella ed è vista come un ideale di bellezza femminile.

Analisi del dipinto

Passiamo alla descrizione dell’opera… Venere (Dea romana dell’amore e della bellezza) avanza leggera su una conchiglia, nuda, rappresentata come una statua greca. Dalla sua sinistra viene riscaldata dal soffio di Zefiro (personaggio dell’antica Grecia e personificazione del vento) Zefiro è si stringe in un abbraccio con la ninfa Clori (ninfa della primavera, dei fiori e dello sviluppo) simboleggiando l’amore. A destra, invece, è appoggiata sulla riva una delle Ore (le Ore sono le figlie di Zeus e di Temi) la quale vestita di uno splendido e svolazzante abito ricamato di fiori, le si avvicina per curarla e per proteggerla. La sua posizione equilibrata della Venere deriva dalle strutture delle statue greche classiche, con questa posa innocente e pudica l’opera vale 55 milioni di euro.


Stile e composizione

L’opera è ben strutturata ed equilibrata, vi è una rigida geometria solo nella composizione ma non nelle forme. L’equilibrio è dovuto ai personaggi che si trovano a destra e a sinistra e alla forma piramidale data dalla venere e dalla conchiglia. Inoltre vi è una caratteristica tipica di botticelli ovvero i bordi delle figure ben delineati, il verde (in quasi tutta la produzione artistica di botticelli è davvero scuro e cupo, ciò si vede nel quadro, ma si nota anche molto bene nella “primavera”



Bonus:

Anche Andy Warhol dedico nel 1984 una serie di serigrafie dedicate al rinascimento italiano, tra questi esempi troviamo la Venere di Botticelli, Andy usa dei colori molto pop, colori molto accesi e provocatori. Molti criticarono Andy per l’utilizzo di questi colori e considerarono queste serigrafie dissacranti.

Dettagli:







Nessun commento:

Posta un commento

Potrebbe interessarti anche:

Arte Rubata - inBREVE

  Oggi vi propongo una carrellata di opere d’arte rubate, delle quali, ancora oggi non si sa niente…iniziamo… I Papaveri – o “Vaso e Fiori” ...